Ritratto di Erika Favaro
Autore Erika Favaro :: 25 Gennaio 2016

La vita dello stilista inglese morto nel 2010 sarà raccontata da Andrew Haigh, la sceneggiatura sarà a cura di Chris Urch

Alexander McQueen

Alexander McQueen è stato uno dei più grandi nomi dell'alta moda degli ultimi anni. Uno stilista che viveva la sua professione come se fosse una vera e propria arte, cercando di trovare sempre messaggi originali e forti che scuotessero il pubblico dal torpore rassicurante.

Lo stilista britannico ha mosso i primi passi nel mondo della moda a sedici anni lavorando per Savile Row, con il tempo il mondo si è accorto del suo valore e infatti, tra le altre cose, è diventato direttore creativo di Givenchy ed è entrato a far parte del gruppo Gucci. Nel 2010, purtroppo, all’età di quarant’anni Alexander McQueen ha scelto di togliersi la vita.

Il quotidiano Indipendent riporta proprio in questi giorni la notizia secondo cui presto inizieranno le riprese di un film dedicato all’artista che negli anni novanta lavorò come stilista anche per David Bowie. Il regista sarà Andrew Haigh, lo stesso che negli ultimi mesi si è fatto notare per il film 45 anni in cui racconta la storia d’amore tra una meravigliosa Charlotte Rampling e un altrettanto affascinante Tom Courtenay. A scrivere la sceneggiatura del biopic invece dovrebbe essere Chris Urch, drammaturgo che di recente si è fatto notare a Londra dove in scena c’era il suo The Rolling Stone in cui l’artista racconta la storia di una famiglia ugandese che si ritrova vittima della legislazione omofoba del paese.

[Leggi anche: Recensione di 45 anni | Dormendo coi fantasmi: decostruzione di una coppia]

Il film sarà prodotto da Damian Jones, che quest’anno ha lavorato all’uscita di Dad's Army, film basato sulla celebre sit-com della BBC che andava in onda tra gli anni sessanta e settanta. Al momento non ci sono altri dettagli sul film la cui lavorazione  è prevista nei prossimi mesi; narrare vite che non sono nostre è sempre delicato, richiede trasparenza e rispetto per le esperienze altrui, un occhio che racconta senza salvare o condannare.

Categorie generali: 

Facebook Comments Box